Quando gli apparecchi acustici non sono sufficienti

Porta apparecchi acustici ma ha ancora difficoltà a sentire? Un impianto può essere la soluzione.

Una donna anziana parla al telefono seduta sul divano

Cosa è possibile trovare in questa pagina

  • Come riconoscere i segnali che gli apparecchi acustici non sono sufficienti.
  • Passi successivi per migliorare l’udito.

Perdere l’udito può sembrare una conseguenza inevitabile dell’invecchiamento, in particolare se gli apparecchi acustici sono sempre meno efficaci. Se è il Suo caso, è importante sapere che gli apparecchi acustici non sono l’unico modo per migliorare l’udito.

Conservare al meglio l’udito con l’invecchiamento può offrire vari benefici per il benessere generale; la ricerca suggerisce che vi è un collegamento tra la perdita uditiva e la solitudine.1,2

Quindi, se gli apparecchi acustici non sono più sufficienti, ci sono altre soluzioni.

 

“Mi sono resa conto che l’unico beneficio degli apparecchi acustici era l’aumento del volume. Tutto ciò che sentivo erano mormorii a volume più alto. Mi sentivo isolata, non potevo fare tutto quello che ero abituata a fare perché mi riusciva molto difficile sentire”.*¹

- Nina, portatrice di impianto Cochlear™ Nucleus®

Segnali che gli apparecchi acustici non sono sufficienti nel Suo caso

Con gli apparecchi acustici:

  • Ha difficoltà nell’udire le conversazioni, specialmente in ambienti rumorosi?

  • Chiede spesso alla gente di ripetere ciò che dice?

  • Fraintende ciò che dice la gente?

  • Ha problemi a sentire al telefono?

  • Ascolta la TV a un volume che le altre persone ritengono fastidioso perché troppo alto?

  • Spesso sente la gente mormorare quando parla?

  • Ha difficoltà a sentire i suoni della natura, come il cinguettio degli uccelli o la pioggia che cade?

  • Concorda, annuisce o sorride durante le conversazioni quando non è sicuro di ciò che è stato detto?

  • Si esclude dalle conversazioni perché è troppo difficile ascoltare?

  • Legge il labiale per capire cosa stanno dicendo gli interlocutori?

Se ha risposto sì a una di queste domande, un dispositivo impiantabile, come un impianto cocleare o un impianto a conduzione ossea, potrebbero essere la risposta giusta.

 

Trovare un ospedale vicino

Immagine M

Contattaci

Contatta Cochlear

Avanti

Esclusione di responsabilità

Gli utenti sono invitati a consultare il proprio specialista sui trattamenti dell’ipoacusia. Gli esiti possono variare e il proprio specialista illustrerà i fattori che potrebbero influire sull’esito. Leggere sempre le istruzioni d’uso. Non tutti i prodotti sono disponibili in tutti i Paesi. Contatta il tuo rappresentante locale Cochlear per informazioni sui prodotti.

Per un elenco completo dei marchi commerciali di Cochlear, visita la pagina Termini di utilizzo.

*1 Le opinioni espresse sono quelle dell’individuo. Consultare il proprio specialista per stabilire se si è adatti a ricevere la tecnologia Cochlear.

Fonti

  1. Contrera K, Sung Y, Betz J, Li L, Lin F. Change in loneliness after intervention with cochlear implants or hearing aids. The Laryngoscope. 2017;127(8):1885-1889.
  2. Rutherford B, Brewster K, Golub J, Kim A, Roose S. Sensation and Psychiatry: Linking Age-Related Hearing Loss to Late-Life Depression and Cognitive Decline. American Journal of Psychiatry. 2018;175(3):215-224.