Cochlear plaude al piano d’azione dell’OMS per la salute dell’udito, la prevenzione della sordità e dell’ipoacusia a livello globale

31 maggio 2017

SYDNEY — 31 maggio 2017: Cochlear Limited (ASX: COH), leader mondiale nelle soluzioni impiantabili per l’udito, ha accolto con entusiasmo la risoluzione dell’Assemblea Mondiale della Sanità (AMS) che approva un piano d’azione a favore della salute dell’udito e riconosce i vantaggi della prevenzione, dell’intervento e del trattamento dell’ipoacusia a livello mondiale.

L’AMS, ente superiore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), composta da massimi rappresentanti dell'amministrazione sanitaria di 192 Stati membri, ha riaffermato la necessità di adottare provvedimenti concreti per gestire al meglio l’aumento considerevole dell’ipoacusia. La risoluzione sottolinea che l’ipoacusia rappresenta un significativo problema di sanità pubblica che impone a tutti i governi di attribuire la massima priorità e predisporre un piano d’azione nazionale per affrontarlo.

La OMS stima che oltre 360 milioni di persone, più del 5% della popolazione mondiale, vivono con una ipoacusia invalidante, di cui 32 milioni sono bambini.1 Con l’aumento dei tassi di incidenza, le stime recenti del costo generale dell'ipoacusia non trattata si attestano a 750 miliardi di dollari l’anno.1

La risoluzione dell’AMS stabilisce provvedimenti pratici ed efficaci a partire dalla diffusione della conoscenza, da programmi di screening dell’udito in determinate fasi della vita, fino ad arrivare a un accesso più semplice alle tecnologie assistive per l’udito, quali impianti cocleari, per coloro che le necessitano.

Chris Smith, CEO e Presidente Cochlear, ha accolto con favore la leadership dei rappresentanti della politica sanitaria di tutto il mondo.

“Questa risoluzione dà speranza alle persone con ipoacusia invalidante, senza distinzione di età o provenienza” ha affermato Chris Smith. “In alcuni paesi i bambini con ipoacusia non hanno accesso all’istruzione. Gli adulti con ipoacusia non riescono a trovare lavoro o a esprimere il loro potenziale, e i più anziani si scontrano con gravi problemi di salute quando l’ipoacusia non è trattata”.

“Ormai è deciso: la sordità e l’ipoacusia sono state riconosciute come grave problema di salute pubblica e l’organo legislativo della salute mondiale ha affermato che è giunto il momento di agire. La mission di Cochlear consiste nel migliorare la vita di persone con ipoacusia e, in qualità di azienda specializzata nella salute uditiva, diamo il nostro contributo insieme ad altri stakeholder per arginare questo problema sanitario generale”.

“Questa risoluzione rappresenta un importante traguardo e, se applicata, può alleviare l’enorme fardello che grava su milioni di persone e su molte società”.

La risoluzione definisce una serie di provvedimenti cruciali per affrontare l’impatto della sordità e dell’ipoacusia, tra cui:

  • Una maggior consapevolezza da parte di decisori e pubblico generale sull’elevata incidenza dell’ipoacusia e del suo impatto sociale ed economico
  • Un miglior accesso a prodotti e tecnologie acustiche assistive sostenibili e di alta qualità, tra cui apparecchi acustici e impianti cocleari, nella copertura sanitaria universale
  • Potenziamento dei programmi di screening per identificare e diagnosticare precocemente patologie dell'orecchio e ipoacusia, con particolare attenzione rivolta a neonati, bambini e anziani
  • Maggior consapevolezza sulla ipoacusia indotta dal rumore e adozione di provvedimenti che affrontano l’esposizione al rumore per motivi professionali, ambientali e ricreativi
  • Migliore raccolta dei dati su patologie dell’orecchio e ipoacusia per istruire e orientare i decisori allo sviluppo di strategie basate sulle evidenze

Molte delle cause di ipoacusia si possono evitare con misure di sanità pubblica: si stima che sia possibile evitare il 60% delle ipoacusie nei bambini. Questa cifra sale al 75% nei paesi a reddito basso e medio e scende al 49% nei paesi ad alto reddito.2

Ad oggi si stima che la produzione di apparecchi acustici soddisfi solo il 10% delle esigenze generali.3 I vantaggi offerti dagli impianti cocleari sono ampiamente riconosciuti nei bambini 2,4,5 e le evidenze dimostrano che l'inserimento di un impianto cocleare negli adulti è un intervento efficace per un gruppo molto più ampio di canditati rispetto a quanto si pensava in passato.6

L’azienda Cochlear Limited (ASX: COH)

Cochlear è il leader mondiale per soluzioni acustiche impiantabili. L’azienda vanta una forza lavoro di 3.000 persone in tutto il mondo e investe oltre 100 milioni di dollari australiani all’anno in ricerca e sviluppo. Nella gamma di prodotti si annoverano sistemi acustici per impianti cocleari, impianti a conduzione ossea e acustici. Oltre 450.000 persone di qualsiasi età in più di 100 nazioni ora riescono a sentire grazie a Cochlear. www.cochlear.com/it

Gli impianti cocleari

Il nome commerciale degli impianti cocleari prodotti da Cochlear è serie di impianti cocleari Cochlear™ Nucleus® . Le indicazioni approvate per l’uso degli impianti cocleari della serie Cochlear Nucleus sono il trattamento di un’ipoacusia da moderata a profonda. Consultare il proprio medico o specialista sui trattamenti dell’ipoacusia. Saranno in grado di consigliare la soluzione adatta per il tipo di ipoacusia. Tutti i prodotti devono essere utilizzati rigorosamente secondo le indicazioni del proprio medico o specialista. Non tutti i prodotti Cochlear sono disponibili in tutti i paesi. Siete pregati di mettervi in contatto con il vostro rappresentante Cochlear locale.

 

 

 

 

 

Riferimenti

  1. World Health Organization. Factsheet No*300 [Internet]. 2017 [citato febbraio 2017]. Disponibile su: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs300/en/
  2. WHO Childhood hearing loss: act now, here is how! 2016 [citato 10 maggio 2017]. Disponibile su: http://www.who.int/pbd/deafness/world-hearing-day/2016/en/
  3. WHO, World Bank. World report on disability. Geneva: World Health Organization. 2011. Disponibile su http://www.who.int/disabilities/world_report/2011/en/
  4. Papsin BC, Gordon KA. Cochlear implants for children with severe-to-profound hearing loss. New England Journal of Medicine. 2007 Dec 6;357(23):2380-7.
  5. Marschark M, Rhoten C, Fabich M. Effects of cochlear implants on children's reading and academic achievement. Journal of Deaf Studies and Deaf Education. 2007.
  6. Lamb B, Archbold S. Adult Cochlear Implantation: Evidence and experience, The Case for a Review of Provision. Nottingham: The Ear Foundation. [citato 10 maggio 2017]. Disponibile su: http://www.earfoundation.org.uk/files/download/667
Per saperne di più

Per ottenere ulteriori informazioni, si prega di contattarci via mail o via telefono ai seguenti contatti:
cochlearitalia@cochlear.com
Tel: +39 051 60 15 311